Villa singola ad Albinea

villa albinea Il lotto si presentava per lo più pianeggiante, ma con una marcata differenza di quota con la strada di accesso. Sfruttando quindi questa differenza si è scelto di realizzare un edificio composto da un piano seminterrato di servizi e un piano abitabile rialzato, con in più un sottotetto accessibile ma non abitabile.

villa Albinea Gli accessi pedonale e carrabile avvengono a una quota intermedia tra il pavimento finito delle autorimesse, alle quali si accede con una rampa, e il pavimento finito dell’alloggio, al quale si accede tramite la scala interna che fa anche da collegamento tra i due piani. Il giardino è stato sistemato in pendenza verso il confine di proprietà fino a raccordarsi con i lotti confinanti.

L’edificio è stato impostato con riguardo all’orientamento e all’impatto sole – aria dei fronti, in modo da massimizzare gli apporti energetici invernali e ridurre i carichi termici estivi. Oltre a ciò sono state previste murature a forte isolamento termico e impianti che integrano l’uso dei combustibili fossili con una quota di energia da fonti rinnovabili.

Per la conformazione del lotto la sagoma dell’edificio presenta un angolo con l’asse Nord – Sud di circa 30°. La scansione degli ambienti interni dipendente dall’orientamento ha portato ad aprire le zone di soggiorno sui fronti sud – ovest e sud – est, la zona notte sul lato ovest, lasciando il lato nord per le autorimesse e i bagni. Lungo i tre lati esposti al sole le finestre sono protette da un portico che gira attorno all’edificio ed ha una larghezza di 2.00 m, dimensione che deriva dall’inclinazione dei raggi solari a Sud e che ne impedisce il passaggio nella stagione calda (circa da metà marzo a metà settembre).villa Albinea

La copertura è a due falde, una della quali orientata a Sud, sulla quale sono stati posti i pannelli solari.

Le finiture sono di tipo tradizionale: intonaco e faccia a vista per i paramenti murari, coperture in legno con manto in coppi, serramenti in legno con persiane cieche.